La scatola dei ricordi


Lascia un commento

Forse mi basta respirare…

Contrapposta alla gioia della partenza per Montacatini, al desiderio di riabbracciare Mamy Roby e Qualcuno e tutti gli amici che Anna Lisa mi ha lasciato in eredità, c’è una sottile ansia mista ad angoscia legata all’avvicinarsi di una data: 4 ottobre. Domani sarà un anno che una delle mie migliori amiche è volata in cielo. E’ un anno ma mi sembra un’eternità. Mi manca. Mi manca fisicamente ma non c’è giorno che passi senza che la nomini o che la pensi. Non può essere diversamente perchè abbiamo casa piena dei suoi regali per la Tata, dei giochi che le ha regalato con i quali ci gioca tutti i giorni; il suo libro posato sulla mensola della cucina con la parte della copertina che ritrae il suo viso e vicino i vasetti del suo miele.

Domani sarà anche l’onomastico di Francesca, la mia Francy. Anna Lisa ed io abbiamo sempre pensato che ci siano state strane coincidenze a farci incontrare. Le chiamavamo coincidenze ma sapevamo che nulla avveniva per caso. Io sono convinta che non sia stata una coincidenza il fatto che Anna Lisa abbia preso la strada del Cielo lo stesso giorno dell’onomastico di Francy. Anna Lisa voleva conoscerla. Il mio cuore mi dice che sia stata proprio Francy a scendere dal cielo ed a fare la strada insieme a lei.

La mia fede mi è di grande aiuto per sopportare la perdita di due Amiche così importanti ma oggi sento il bisogno di fare silenzio, di guardare in faccia il dolore, di ammettere che la mia vita sarebbe stata più bella con loro. Forse mi basta solo respirare un pò, forse mi basta solo aspettare che passi questo giorno. Questa canzone che oggi hanno “per caso” trasmesso alla radio esprime esattamente quello che provo:

E invece no (di Laura Pausini)

Forse bastava respirare,

solo respirare un pò

Fino a ripredersi ogni battito

e non cercare l’attimo per andar via

Non andare via

Perché non può essere abitudine

Dicembre senza te

Chi resta qui spera l’impossibile

Invece no

non c’è più tempo per spiegare

Per chiedere se ti avevo dato amore

Io sono qui

E avrei da dire ancora, ancora…

Perché si spezzano tra i denti le cose più importanti

Quelle parole

Che non osiamo mai

E faccio un tuffo nel dolore per farle risalire

Riportarle qui

Una per una qui

Le senti tu, pesano e si posano per sempre su di noi

E se manchi tu io non so ripeterle

Io non riesco a dirle più!

Invece no

Qui piovono i ricordi

Ed io farei di più di ammettere che è tardi

Come vorrei potere parlare ancora, ancora…

E invece no!

Non ho! Più tempo per spiegare

Che avevo anch’io, io! Qualcosa da sperare davanti a me

Qualcosa da finire insieme a te

Forse mi basta respirare

solo respirare un po’

Forse è tardi, forse invece no

Annunci